Vittoria Gozzi interviene al convegno Accelerazione digitale

by | Mar 19, 2021 | News

Vittoria Gozzi è intervenuta al convegno Accelerazione digitale: human, business e sustainability organizzato da siderweb, SAP Italia e Regesta. Nel convegno digitale guidato da Lucio Dall’angelo, alcuni protagonisti del settore siderurgico si sono confrontati sulla trasformazione e l’umanesimo digitale. Dopo i saluti del presidente di siderweb Emanuele Morandi, Oscar Farinetti, imprenditore, autore e fondatore Eataly e Green Pea ha introdotto della discussione, in uno speech dal titolo Il cambio di paradigma e l’umanesimo digitale.

 

A seguire, la tavola rotonda ha coinvolto alcuni protagonisti dell’industria siderurgica: insieme a Vittoria Gozzi,  Bertha Bazzoffia, Sales Director SAP Italia, Barbara Beltrame, Vice Presidente Confindustria con delega all’internazionalizzazione e membro del Board Gruppo AFV Beltrame, Roberto de Miranda, membro del Comitato Esecutivo di ORI Martin, hanno condiviso esperienze e visioni discutendo i temi dell’accelerazione digitale e tecnologica e confrontandosi sulla necessità per il settore siderurgico di risultare più attrattivo anche per i talenti digitali.

Ripercorrendo i suoi primi passi nelle aziende del Gruppo Duferco e l’esperienza con l’incubatore di startup Wylab, Vittoria Gozzi ha condiviso la sua passione per l’imprenditoria digitale.

Il tema dell’imprenditoria digitale mi ha sempre appassionato. Aprire un incubatore di startup legate al mondo dello sport è stata un’esperienza bellissima, che mi ha insegnato molto, soprattutto grazie al rapporto con i ragazzi imprenditori, fondatori di startup. Loro che partono da zero con tecnologie davvero innovative e modelli di business di cui devono testare l’efficacia giorno per giorno sul mercato.

Spiegando poi il significato dell’innovazione digitale per un gruppo diversificato come Duferco ha sottolineato il lavoro di lungo termine necessario per valorizzare l’immensa mole di dati generati dai processi commerciali e industriali, tra cui anche quelli siderurgici.

In un gruppo diversificato come il nostro, il livello di maturità tecnologica e digitale è molto diverso: alcune aziende e divisioni fondano infatti proprio sulla digitalizzazione il loro vantaggio competitivo, altri settori sono più tradizionali anche se hanno capito che affrontare la digitalizzazione permette di mantenere e rinnovare proprio quel vantaggio competitivo.

All’ingresso mio e di mio fratello in azienda abbiamo perciò costituito una task force, che ha preso la forma di un’azienda vera e propria a supporto digitale delle varie divisioni del gruppo. Da un’analisi preliminare abbiamo misurato una grande differenza tra alcune aziende con competenze digitali molto avanzate e altre che avevano bisogno di un supporto più significativo. Il primo obiettivo di Duferco Dev è stato proprio quello di colmare i gap. È stato un lavoro lungo, però oggi il livello è omogeneo in tutto il gruppo. Dopo aver dato vita a un database consistente, abbiamo iniziato la seconda fase, ora in corso, che dall’immensa mole di dati raccolti deve estrarre valore. Abbiamo quindi creato un team di data scientist che sta lavorando proprio su algoritmi di machine learning per estrapolare valore e guidare le decisioni strategiche.